Semplicemente Donna

Cara Me Stessa ...

Cara Me Stessa,
già altre volte ti ho scritto, le mie parole escono di getto dal cuore e forse sono le migliori, ma tante volte non so nemmeno perchè scrivo tutto questo.
Chi mai potrà capire cosa proviamo noi due? Amiche per la pelle, una parte dell'altra, ma nessun consiglio reciproco, solo la consolazione di essere vicine.
La testa vacilla, un cerchio la stringe imperterrita costringendola a pensare, mentre le mani accarezzano il collo tentando di togliere lo stress di dosso.
Ondeggiano le dita tra i tasti per scivere tutto d'un fiato qualsiasi parola insignificante mi venga in mente, e tu rileggendo la mia opera capirai cosa volevo gridare?
Ti ricordi la fiaba di pinocchio, quando lui era nella pancia della balena e non sapeva come uscire? Ecco io mi sento così, in trappola dentro me stessa, lì dentro lo stomaco studiando una soluzione per respirare aria pulita!
Bloccata, intrappolata dai miei pensieri, dalle mie testardaggini, priva ormai di consigli per soddisfare la mia fantasia ...
Quante di queste parole inutili mi sono detta, altrettante promesse non mantenute, a volte mi sembra di aprire gli occhi in una stanza vuota, ed io sola al centro di essa roteando a braccia aperte, confusa, cercando di capire a chi appartiene questo mondo!
Molte mie paure le ho racchiuse in un cassetto chiuso a chiave, ma la paura più grande mi perseguta da troppo tempo: " Ho paura di vivere, di poter decidere per me stessa!".
Quale più banale decisione può infliure sull'andamento di una semplice giornata? Tutto e niente ... e la sera stanca quando ormai ripasso e mi preparo a voltare pagina penso ...
Anche domani una penna scriverà fino a sera per concedermi l'onore di rileggere e migliorare il mio essere. E fino a che la carta e l'inchiostro non cesseranno, le mie pagine continueranno ad essere scritte, forse mai rilette o rimpiante, ma vissute, tentando di non temere il domani, tentando di ritrovare la via di casa...

Un emozione per te ....